La biclicletta ci salverà. Ma non per l’assessore Priolo a Bologna

By 11 gennaio 2018notizie

 

Chi ha visto lunedì da Bologna la puntata di PresaDiretta di Riccardo Iacona dal titolo “La bicicletta ci salverà” oggi probabilmente avrà provato un certo sconforto a leggere l’intervista dell’assessore alla mobilità del comune di Bologna, Irene Priolo

Lunedì in tv sono passate le statistiche di utilizzo della bici di Bolzano e Ferrara (intorno al 30%). Si sono viste le esprerienze di Reggio Emilia (i bimbi a scuola in bici) e di Modena (una ciclabile il cui impatto economico è stato studiato con uno strumento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità). Hanno fatto parlare l’amministratore delegato di una impresa che a Bologna (rilocalizzandola dalla Cina) produce bici elettriche. E da noi l’assessore afferma che è stata scelta per essere “in discontinuità con il mandato precedente” e mette le ciclabili in coda alle “grandi opere” senza citare il Passante sul quale anche il parlamento europeo si dice preoccupato mentre nel 2017 abbiamo sforato i limiti di legge per le polveri sottili in città.

Lunedì in tv Iacona ha intervistato Mikael Colville Andersen che è un urban designer e sta proponendo in giro per il mondo il modello Copenhagen per poi aggiungere “Non esiste l’uovo o la gallina. C’è solo l’infrastruttura. Le persone che dicono ‘non è possibile’ sono parte del problema. Sono il problema”. E invece l’assessore Priolo oggi dice “il sindaco mi ha chiesto di lavorare per coinvolgere tutti gli ‘attori’ senza demonizzarne nessuno e senza per questo rinunciare ad una spinta ecologista” riferendosi alle auto.

Poi ha parlato di PUMS e PGTU senza accennare al percorso partecipato (è già finito?). E intanto il BiciPlan finanziato e costruito in modo partecipato non è neanche disponibile pubblicamente.
Se è questa la Bologna del futuro che si sta ipotizzando è molto lontana da qualsiasi capitale europea con la quale ci si vuole confrontare

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi