La natura si ribella a Porto – Saragozza

By 16 giugno 2017articoli

Prati di Caprara, Cierrebi, Antistadio.
Tantissimi cittadini hanno gremito ieri sera la sala del Quartiere Porto-Saragozza, in cerca di risposte.

Il primo incontro del ‘percorso partecipato’ funzionava così: una lunga teoria di presentazioni e disegnini che giravano intorno all’argomento, senza dire nulla, in una sala calda e umida, sino a stremare anche i più irriducibili.

Ma nessuno se n’è andato.

E quando si è dato finalmente la parola al pubblico, ha cominciato a tuonare, in cielo e dentro la sala.

Al momento delle risposte, appena l’assessore Matteo Lepore ha pronunciato la parola chiave: ‘Maccaferri’, un enorme tuono ha squarciato il cielo, in stile Frankenstein Junior, poi ha cominciato a diluviare.

La natura si ribella a Maccaferri e ad un assessore che dichiara: “Dire che disboschiamo un parco e speculiamo costruendo un outlet, è una semplificazione”.  Non è falso, è una semplificazione.

 

Fausto Tomei

Leave a Reply

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi