Prati di Caprara: zonizazzione, lasciamo che il bosco recintato faccia il suo lavoro di depurazione

By 9 Novembre 2018post nel blog

Secondo giorno di istruttoria pubblica sui Prati di Caprara. Cambiare un POC si può e un grandissimo Giovanni Trentanovi ne indica la strada: la zonizazzione. Come si è già fatto per altri boschi urbani in Europa.

Laddove l’analisi dei suoli, che sta svolgendo Arpae, dirà che questi sono già compatibili con l’uso pubblico, aprire quella parte di bosco e sentieri a tutti i cittadini. Mentre laddove i valori saranno troppo elevati, lasciare quella parte di bosco recintato a fare il suo lavoro di depurazione, per poi aprirlo successivamente, quando i valori saranno tornati a norma.

Tutto ciò non richiede bonifica bellica, perché la bonifica bellica è obbligatoria PER APRIRE UN CANTIERE. Ma per aprire un bosco, non è richiesto nessun cantiere.
Zone successive di apertura del bosco. I tempi della foresta e della natura, non sono quelli dei cantieri e del cemento, sono i tempi dei nostri figli e nipoti.

Guarda l’intervento di Giovanni Trentanovi

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi