Questo sgombero non è uno sgombero

By 25 Luglio 2017notizie

Davvero notevole la “precisazione” del Comune di Bologna a proposito di quanto accaduto al circolo Arci Guernelli: “non si è trattato assolutamente di uno sgombero”.
Dunque: abbiamo un’ordinanza del Sindaco  che dispone con chiarezza lo sgombero di tutti i locali Acer in via Gandusio compresi quelli non adibiti ad abitazione (quindi Guernelli e palestra popolare inclusi); abbiamo le foto delle porte divelte, compresa una pesante porta blindata; abbiamo il circolo chiuso, e tale rimarrà – nonostante le rassicurazioni – per diversi mesi fino ad una data imprecisata. Però “non si è trattato assolutamente di uno sgombero”.
L’amministrazione comunale non è nuova a queste uscite. Poco tempo fa l’aspirante sindaco Matteo Lepore, a proposito dei Prati di Caprara dove il Comune vuole abbattere un’enorme area verde per costruire un grande outlet della moda – ha dichiarato che quello, in realtà, non è verde, ma “verde percepito”.

Bisogna ammettere che i nostri amministratori non hanno grandi qualità politiche ma se la cavano bene come illusionisti.
Ora aspettiamo di sapere chi è stato ad abbattere le porte del circolo, a rubare i soldi della cassa e a scolarsi qualche birretta mentre all’esterno un fitto cordone di forze dell’ordine impediva a chiunque di avvicinarsi all’area. Forse, ci diranno, sono stati i fantasmi che infestavano il Guernelli.

Mauro Boarelli

 

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi