Accesso ai diritti e ai servizi fondamentali per tutti e tutte: cosa può fare un Sindaco

By 7 Gennaio 2019notizie

Oggi, come Coalizione Civica per Bologna, abbiamo presentato due ordini del giorno (li trovate qui 1 2 ) per invitare il Sindaco Merola ad attivare tutti gli strumenti amministrativi disponibili affinché a Bologna siano garantiti, anche ai richiedenti asilo, tutti i diritti fondamentali erogati dai servizi territoriali, sia pubblici che privati.
Una prima strada, fondata su un’interpretazione costituzionalmente orientata delle norme in materia d’immigrazione, risiede nella possibilità di consentire, comunque, nel pieno rispetto della legislazione vigente, l’iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo, non già sulla base del permesso di soggiorno – posto che, finché il Decreto Salvini non sarà dichiarato incostituzionale, esso non costituisce più titolo idoneo a formalizzare la domanda di residenza – bensì sulla base di altri documenti che attestino la regolarità del soggiorno e l’identità del richiedente, ivi compreso il modello C3 compilato dinanzi all’autorità di pubblica sicurezza.
Una seconda strada, prende atto delle norme vigenti in tema di servizi territoriali erogati da soggetti sia pubblici (scuola, sanità, servizi per l’impiego) sia privati (apertura di conti correnti presso le banche o le poste), e risiede nell’opportunità di rammentare ai gestori pubblici e privati di tali servizi che l’accesso ai medesimi è consentito sulla base del mero domicilio, così da permetterne la fruizione anche ai richiedenti asilo non residenti.
Questi strumenti normativi già esistono e possono arginare i deleteri effetti del decreto sicurezza, permettendo a Bologna di dimostrare, ancora una volta, il suo carattere di città accogliente e, una volta di più, rispettosa del dettato costituzionale.
Anche così si resiste.

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi