Italiana di seconda generazione, attivista di BLM Bologna, Seyna Ndione si candida per portare in prima persona nelle istituzioni le istanze dei nuovi cittadini e delle nuove cittadine. Per una Bologna libera dal razzismo, citta di tutte e di tutti.

Qui il post con cui annuncia la sua candidatura a consigliera comunale e una sua intervista a Bologna – Il Resto del Carlino


Come alcune persone già sanno, ho deciso di candidarmi come consigliera alle elezioni comunali di Bologna, che si terranno il 3 e 4 ottobre, con coalizione civica.
Chi ha già avuto modo di conoscermi, sa che in questi ultimi due anni ho intrapreso un percorso di militanza con BLM Bologna, affrontando i temi DELL’IMMIGRAZIONE e della CITTADINANZA.
Io sono un esempio di italiana di seconda generazione e se c’è una cosa che mi ha sempre dato fastidio è il continuo parlare dei temi della cittadinanza, senza dare spazio a chi vive queste problematiche ogni giorno.
Ecco perché quando Emily Clancy, consigliera comunale, mi ha proposto di candidarmi e portare avanti questi temi, ho dovuto dire sì. La possibilità di poter fare da portavoce a persone che come me non si sono mai sentite rappresentate o semplicemente ascoltate è un privilegio.

 

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi