COMUNICATO STAMPA

Come Consiglieri e Consigliere di Quartiere di Coalizione Civica per Bologna esprimiamo soddisfazione sull’espressione di parere favorevole alla proposta di Variante al PUG – Piano Urbanistico Generale, presentata dalla Giunta Comunale e votata da tutti i Consigli di Quartiere tra il 12 ed il 18 gennaio.

Le delibere di espressione di parere approvate a maggioranza dai singoli Consigli sono state il frutto di un proficuo confronto all’interno della maggioranza e con l’assessore Raffaele Laudani, a partire da una serie di proposte che abbiamo elaborato come Consiglieri e Consigliere di Quartiere di Coalizione Civica per Bologna, tese a valorizzare e migliorare gli aspetti della proposta di variante legati alla costituzione di un Fondo per l’Edilizia Sociale vincolato e alimentato anche con il trasferimento degli obblighi delle quote di Edilizia Residenziale Sociale dei privati per incrementare l’offerta abitativa sociale per residenti e studenti, da perseguire con una pluralità di strumenti; all’introduzione di altezze e densità massime negli interventi di qualificazione edilizia e ristrutturazione urbanistica, all’Edilizia Residenziale Sociale per le/i cittadine/i e per le/gli studenti, alla rigenerazione urbana, all’adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici.

Vogliamo sottolineare in particolare le seguenti proposte contenute nei pareri approvati:

  • la promozione di sinergie tra gli interventi urbanistici ed edilizi e le strategie definite dalla Missione “città neutrali climaticamente entro il 2030 dai cittadini e per i cittadini”, partendo dalla verifica dei miglioramenti prodotti sugli edifici dalle agevolazioni al 110% per riorientarli, con un’azione innovativa del settore pubblico, verso l’aumento della produzione di energia rinnovabile e la transizione verso il riscaldamento basato su fonti non fossili;
  • l’effettivo avvio di rigenerazioni urbane in cui anche il privato sia chiamato a fare la propria parte nella realizzazione di alloggi di Edilizia Residenziale Sociale indispensabili alla città;
  • la sorveglianza sul massimo contenimento delle trasformazioni degli esercizi commerciali a piano terra, presidio per le esigenze degli abitanti, in abitazioni spesso non salubri e arrecanti degrado dal punto di vista urbanistico;
  • la difesa del verde, riducendo al minimo indispensabile l’abbattimento degli alberi maturi in occasione di interventi edilizi e urbanistici e garantendo un’informazione preventiva delle/dei cittadine/i;
  • la richiesta alla Giunta di farsi parte attiva presso la Regione Emilia-Romagna per promuovere una revisione normativa, assimilando la destinazione d’uso per le locazioni brevi a quella turistico-ricettiva, che ne consenta un governo più puntuale;
  • che come precondizione della piena attuazione degli strumenti di pianificazione sia garantita la qualificazione e una consistenza adeguata degli apparati tecnici del Comune;
  • che sull’andamento delle trasformazioni che la Variante si propone di governare siano garantiti l’informazione e il protagonismo dei Consigli di Quartiere e della cittadinanza.

Il nostro impegno nella direzione indicata dai Consigli di Quartiere continuerà nella discussione che si svolgerà nel Consiglio Comunale in sede di approvazione della Variante e nel lavoro successivo di gestione ed attuazione del PUG, coinvolgendo in modo sempre più attento e fattivo le/i cittadine/i sui temi di cambiamento della nostra Città.

Consigliere e Consiglieri di Quartiere
Coalizione Civica per Bologna
29 gennaio 2024

Foto Bianca Ackermann – unsplash.com

Leave a Reply

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi