Sosteniamo il Rojava contro l’ignobile invasione voluta da Erdogan. Ecco come fare

By 10 Ottobre 2019notizie

Ci sono poche cose che possiamo fare a distanza, una di queste è fare una donazione a Mezzaluna Rossa Kurdistan, per sostenere le popolazioni del Rojava nella loro resistenza.

Emergenza umanitaria e sostegno alla resistenza.
Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus ha attivato una raccolta fondi per sostenere la resistenza curdo-araba contro l’invasione turca del fascista Erdogan e far fronte all’immediata emergenza umanitaria causata dai bombardamenti indiscriminati sui civili.
DONAZIONE IMMEDIATA e ILLIMITATA

Coordinate bancarie
Conto: 1000 / 00132226
Intestato a:
Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus
IBAN: IT63 P033 5901 6001 0000 0132 226

Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Hawar News, le truppe statunitensi stanziate nella “safe zone” nel Nord della Siria si starebbero ritirando da Serekaniye (Ras Al-Ain) e Tel Abjad, città “check-point” situate al confine tra la Turchia e l’autogoverno del Federalismo Democratico del Nord della Siria (nome ufficiale dato al Rojava, termine curdo, dalla Costituzione del 2016).

Questo succede dopo che, nella giornata di domenica, il presidente degli USA, Donal Trump, ha raggiunto un accordo con Recep Tayyip Erdogan per permettere alla Turchia l’invasione del Rojava. Si tratta di un fatto gravissimo, una scelta folle fatta sulla pelle delle donne e degli uomini del Rojava che ora rischiano di vedersi ripetere quello che è successo l’anno scorso ad Afrin con l’operazione “Ramoscello d’Ulivo”.

Nelle prossime settimane, ad essere sotto attacco non saranno solo i cantoni del Rojava, non saranno solo le donne e gli uomini che ci vivono, non saranno solo le YPJ e le YPG (unità di protezione popolare) che hanno già perso migliaia e migliaia di martiri nel difendere la loro terra. Ad essere sotto attacco sarà un modo alternativo di intendere la società, un modello basato sulla solidarietà, sull’ecologia, sull’antiautoritarismo e sul femminismo. Il Confederalismo Democratico del Rojava, che mette in pratica il Municipalismo Libertario di Murray Bookchin, è un laboratorio politico basato sui diritti e sui bisogni delle persone, che garantisce a tutte e tutti un grado di libertà tale da fare impallidire anche certe sedicenti “democrazie” occidentali.

Per questo, Coalizione Civica Bologna intende esprimere la propria solidarietà alle donne e agli uomini del Rojava e invita tutte e tutti a sostenere, ognun* secondo le sue possibilità, la loro lotta!
Partecipiamo alle manifestazioni a Bologna

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi