Il nostro bilancio 2019/2020

By 7 Gennaio 2020notizie

La settimana prima di Natale si sono tenute le sedute del Consiglio Comunale riservate al bilancio 2020 e al bilancio previsionale 2020-2022.

Come Coalizione Civica abbiamo presentato 12 ordini del giorno collegati e siamo riusciti a farne approvare 10, un record rispetto agli anni scorsi.
Riguardano la tutela dell’ambiente, l’educazione alle differenze, il lavoro, il trasporto pubblico locale, la cultura e la vita notturna della città, i mercati contadini e l’alimentazione sostenibile. Vediamoli nel dettaglio.

I nostri consiglieri comunali, Federico Martelloni ed Emily Marion Clancy, al termine delle sedute di bilancio.

ORDINI DEL GIORNO DI COALIZIONE CIVICA COLLEGATI AL BILANCIO 2020 E APPROVATI ALL’UNANIMITÀ:

1)🚌 Potenziamento del servizio NOTTURNO del TRASPORTO PUBBLICO locale.
Questo ordine del giorno impegna il Sindaco e la Giunta a prevedere maggiori investimenti sul trasporto pubblico locale notturno, a rendere permanente il servizio notturno (ora previsto come sperimentazione con le linee 14N, 20N e 25N), a valutare l’avvio di nuove sperimentazioni sul modello di Coalizione Civica per Padova, infine a darne ampia notizia, così che possa essere effettivamente fruito al massimo delle sue potenzialità da parte della cittadinanza.
Una città sicura è fatta da tutte e tutti noi che la attraversiamo, meglio ancora se lo facciamo in maniera sostenibile! [Odg completo qui]

2) 🗑️Incentivare la RACCOLTA DIFFERENZIATA nei luoghi pubblici.
La raccolta differenziata casalinga è molto migliorata negli ultimi anni, ma c’è ancora molto da fare per raggiungere gli obiettivi regionali ed europei, così come c’è moltissimo da fare per quanto riguarda la raccolta differenziata fuori dalle mura domestiche.
Questo ordine del giorno impegna la giunta
– a prevedere la possibilità di fare la raccolta differenziata in tutte le grandi infrastrutture che non siano già attrezzate in questo senso, con particolare riferimento a quelle scuole o altri edifici pubblici questa possibilità non sia già prevista;
– a tenere conto dell’importanza di avere un’uniformità nei colori relativi alle diverse tipologie di rifiuto da differenziare e una simbologia ben evidente in relazione ai suddetti, per facilitare gli utenti.
– a valutare la possibilità della conversione di alcuni cestini dei rifiuti, presenti sul tessuto urbano, in cestini tripartiti, così da aumentare la raccolta differenziata e l’educazione al rispetto dell’ambiente anche nei luoghi pubblici. [Odg completo qui]

3) 🛠️Sgravi fiscali per pubblici esercizi che assumano i dipendenti con CONTRATTI STABILI. 
Un ordine del giorno che amplia quanto già avevamo proposto e fatto approvare sul tema durante lo scorso anno. L’OdG chiede un monitoraggio sulla regolarità dei contratti di lavoro nei pubblici esercizi e sgravi fiscali per i pubblici esercizi che assumano i loro dipendenti con forme contrattuali provviste di maggiore stabilità. Una misura volta a incidere – per come si può, anche in maniera innovativa, a livello locale – sull’occupazione e sulla sua qualità in città. [Odg completo qui]

4) 🍎🧺Incentivare il commercio equo e sostenibile al dettaglio di prodotti a km0 e i MERCATI CONTADINI.
In città sono aumentati i mercati contadini, che portano avanti diversi obiettivi e attività ritenute estremamente condivisibili, quali ad esempio:
– la sostenibilità dei prodotti durante tutto il ciclo della loro vita: dalle materie prime impiegate fino allo smaltimento della materia successiva al suo consumo;
– la promozione di un’economia di relazione, alternativa all’economia di mercato, quale
modello economico basato sulla cooperazione, l’autogestione e la solidarietà;
– l’agricoltura biodinamica e biologica come tecnica di produzione agricola che preserva l’ambiente e la salute, sia dei lavoratori che dei consumatori;
– la promozione della solidarietà nelle relazioni tra produttori e consumatori;
Per noi questi obiettivi sono estremamente condivisibili, così come l’educazione a un consumo consapevole e a un’alimentazione sostenibile.
Pertanto, avendo appreso di svariate difficoltà riscontrate dai produttori di mercati contadini cittadini nell’esercizio delle loro attività, chiediamo l’istituzione di un tavolo di lavoro permanente, tra l’amministrazione e i commercianti e le commercianti dei mercati contadini locali, per promuovere quest’importante attività per il nostro territorio e svolgere un lavoro di conciliazione delle problematiche riscontrate dai produttori e dalle produttrici che portano avanti questo tipo di attività. [Odg completo qui]

5) ♻️ L’introduzione del VUOTO A RENDERE.
Non è la prima volta che presentiamo questo ordine del giorno, dalla storia travagliata. Co-scritto insieme alla consigliera Dora Palumbo nel 2017, fu approvato nella seduta di bilancio di fine 2017 relativa al 2018, ma non attuato. Così lo ripresentammo l’anno scorso, dove lo stesso identico testo fu però bocciato dalla maggioranza. Nel frattempo c’è stato un passaggio di deleghe fra assessori su questo tema. Noi non molliamo, quest’anno l’ordine del giorno è stato approvato all’unanimità, in fondo non c’è due senza tre… Speriamo sia la volta buona.
Nello specifico chiediamo di:
– avviare la sperimentazione per l’introduzione del meccanismo del vuoto a rendere, a partire dal centro storico, coinvolgendo in questo processo le associazioni di categoria e i gestori dei pubblici esercizi, degli esercizi di vicinato e dei laboratori artigianali e di rivendita cibo e bevanda da asporto, i residenti, gli studenti;
– a prevedere un sistema di incentivi per i consumatori e gli esercenti sotto forma di sconti sulla tassa dei rifiuti sul modello delle stazioni ecologiche e campagne di sensibilizzazione sul tema.
[Odg completo qui]


ORDINI DEL GIORNO DI COALIZIONE CIVICA COLLEGATI AL BILANCIO 2020 E APPROVATI:

6) 🛠️ MONITORAGGIO DELLA REGOLARITÀ DEI CONTRATTI DI LAVORO NEI PUBBLICI ESERCIZI
Sempre in tema di diritto del lavoro, questo odg chiede il monitoraggio della regolarità dei contratti di lavoro nei pubblici esercizi, specie nel centro storico, per eventualmente sollecitare opportuni controlli da parte dell’Ispettorato del lavoro e delle autorità competenti e verificare se e quali accertamenti siano stati in concreto posti in essere dagli organi competenti e con quale esito, onde applicare le previste sanzioni nell’eventualità di provvedimenti di condanna della magistratura del lavoro.
OdG approvato con 28 voti favorevoli (Coalizione Civica per Bologna, Sindaco e Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Insieme Bologna, Gruppo misto Nessuno Resti Indietro) e 4 astenuti (Lega nord, Fratelli d’Italia).
[Odg completo qui]

7) 📚💕EDUCAZIONE ALLE DIFFERENZE e CONTRASTO AL BULLISMO NELLE SCUOLE
Come sul vuoto a rendere, anche questo ordine del giorno ha avuto sorti alterne negli scorsi anni. Approvato a fine 2017 (e attuato nell’anno successivo), è stato incomprensibilmente bocciato nella seduta del bilancio dell’anno scorso.
Anche a fronte dei recenti episodi di bullismo e cyberbullismo in alcune scuole della nostra città siamo tornati ad affermare quanto sia cruciale il ruolo strategico che può e deve giocare la scuola nel contrasto ad ogni forma di bullismo e violenza, attraverso la de-costruzione degli stereotipi e l’educazione alle differenze.
L’OdG impegna la giunta a proseguire l’impegno per il contrasto ad ogni tipo di violenza, discriminazione e bullismo; ad assicurare il sostegno dell’Amministrazione ad insegnanti, educatori ed educatrici, impegnati su questi temi e infine a garantire siano allocate sufficienti risorse economiche nel bilancio per garantire questo sostegno.
L’OdG è stato approvato con 26 voti favorevoli (Coalizione Civica per Bologna, Sindaco e Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Gruppo misto Nessuno Resti Indietro) e 6 astenuti (Lega nord, Insieme Bologna, Fratelli d’Italia).
[Odg completo qui]

8) ™️ Un MARCHIO DI QUALITÀ SOCIALE E AMBIENTALE per i pubblici esercizi virtuosi.
Un ordine del giorno finalizzato a garantire riconoscibilità ai pubblici esercizi che adottino comportamenti virtuosi sul fronte della sostenibilità ambientale e sul piano della qualità e stabilità del lavoro, andando oltre gli obblighi di legge. Una misura volta a sollecitare i comportamenti virtuosi sul piano sociale e ambientale, rendendoli fattore di competitività.
L’OdG è stato approvato con 28 voti favorevoli (Coalizione Civica per Bologna, Sindaco e Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Insieme Bologna, Gruppo misto Nessuno Resti Indietro) e 4 astenuti (Lega nord, Fratelli d’Italia).
[Odg completo qui]

9) ⚡ MAGGIORI FONTI RINNOVABILI NEL MIX ENERGETICO UTILIZZATO PER LA PRODUZIONE DELL’ENERGIA ELETTRICA VENDUTA DA HERA
Come noto, alle imprese che producono energia elettrica, quali Hera, corre l’obbligo di pubblicare le informazioni relative alla composizione del mix medio nazionale di combustibili utilizzati per la produzione dell’energia elettrica immessa nel sistema elettrico italiano e alla composizione del mix di fonti energetiche primarie utilizzare per la produzione dell’energia elettrica fornita. Fatta eccezione per il 2018, Hera ha registrato un costante decremento delle fonti rinnovabili. Altri gestori sul mercato dell’energia nazionale hanno una composizione del mix energetico per la produzione dell’energia elettrica in cui fino al 40% di energia è prodotta da fonti rinnovabili, mentre Hera, pur avendo incrementato la quota rispetto al drastico taglio del 2017, arriva solo al 26%.
Pertanto, sancito lo stato di emergenza climatica, si ritiene che una società pubblica, controllata dal nostro Comune, debba immettere sul mercato energia prodotta con una quantità sempre maggiore di fonti rinnovabili, progressivamente riducendo i combustibili fossili con l’obiettivo di arrivare ad eliminarli. L’ordine del giorno impegna il Sindaco e la giunta a trasferire questo indirizzo ad Hera e, in qualità di azionista di maggioranza, a informare il consiglio di ogni variazione nella variazione del mix energetico.
L’OdG è stato approvato con 28 voti favorevoli (Coalizione Civica per Bologna, Sindaco e Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Insieme Bologna, Gruppo misto Nessuno Resti Indietro) e 4 astenuti (Lega nord, Fratelli d’Italia).
[Odg completo qui]

10) 🎧 INSONORIZZAZIONE DEI LOCALI NOTTURNI
In questa seduta di bilancio siamo riusciti a far approvare un altro ordine del giorno bocciato in passato: quello che chiede di costituire un fondo per l’insonorizzazione di locali notturni e l’installazione di doppi vetri nelle case dei residenti di immobili adiacenti a locali notturni, come ha fatto il Comune di Berlino.  Riteniamo infatti che sia necessario un bilanciamento di interessi meritevoli di protezione, quali da una parte il diritto al riposo e alla salute dei singoli cittadini e dall’altra la promozione e la tutela della vita culturale notturna della città;
L’odg è stato approvato con 26 voti favorevoli (Coalizione Civica per Bologna, Sindaco e Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Gruppo misto Nessuno Resti Indietro), 4 voti contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia) e 2 astenuti (Insieme Bologna).
[Odg completo qui]

Come spesso accade, anche in questa seduta di bilancio abbiamo collaborato con la consigliera Dora Palumbo del Gruppo Misto – Nessuno Resti Indietro. Tutti gli ordini del giorno proposti dal nostro gruppo sono stati condivisi e co-firmati dalla consigliera Palumbo, e viceversa i nostri consiglieri Federico Martelloni ed Emily Marion Clancy hanno condiviso e co-firmato tutti gli ordini del giorno del gruppo Misto.
Riportiamo il testo del post della Consigliera Palumbo, che ne offre una breve panoramica:
“Sono stati approvati 5 Ordini del Giorno su 13 che avevo presentato, ecco la lista:
☎️☎️☎️Anche Bologna, come Trento, Torino, Baceno (Verbania-Cusio-Ossola) e Ostiglia (Mantova) partecipa al cofinanziamento di uno studio indipendente per analizzare come la tecnologia 5G inciderà sulla salute delle cittadine e dei cittadini, per assolvere al compito di tutela e salvaguardia della salute.
🏃‍♀️🚶‍♂️🚴‍♀️Si richiede di riproporre alla cittadinanza l’iniziativa di promozione della mobilità sostenibileBella mossa”. Un’App che registra gli spostamenti degli iscritti che avvengono in bicicletta, in autobus, a piedi, in treno, attraverso car-sharing o car pooling. Al raggiungimento dei traguardi prefissati, i partecipanti vengono premiati con sconti in alcuni esercizi commerciali
🚎🚎🚎Il servizio pubblico va incentivato ed è opportuno che gli utenti siano messi in condizione di reperire facilmente i titoli di viaggio, per questo motivo si chiede la possibilità di introdurre dispositivi per la stampa dei biglietti direttamente dalle rivendite. Capita, soprattutto in alcune zone, che gli abituali rivenditori (tabaccai e giornalai) siano sprovvisti di biglietti perché devono recarsi in banca, trovare un sostituto che porti avanti la loro attività, se non sono clienti della banca devono pagare una commissione e infine, sono costretti ad anticipare cospicue somme di danaro.
🌳🌴🌾Sulla intranet comunale è presente il sistema informativo del verde urbano, si tratta di un censimento del patrimonio di verde pubblico della città di Bologna, ogni oggetto (albero, siepe, panchina…) è georeferenziato e corredato delle informazioni specifiche. Si chiede di rendere fruibile, via web, il catasto del verde del Comune, da parte di tutti i cittadini.
👩‍🔧🧵📟 Si chiede di incentivare la diffusione dei Repair Café sul territorio cittadino per la salvaguardia dell’ambiente e la diffusione di una economia circolare e sostenibile. I Repair Café sono luoghi di ritrovo appositamente allestiti per consentire di riparare oggetti che altrimenti andrebbero buttati.
Essi sono nati in Olanda nel 2009 e in 10 anni sono diventati 1500 a livello globale.
Tutti gli Ordini del giorno che ho presentato sono stati condivisi e firmati dalla Consigliera Emily Clancy e dal Consigliere Federico Martelloni.”

Infine abbiamo sottoscritto e condiviso gli ordini del giorno di altri gruppi consiliari collegati al bilancio che riguardavano il contrasto al gioco d’azzardo patologico (Pd), l’attuazione concreta della dichiarazione di emergenza climatica (Pd) l’installazione di pedane per disabili negli edifici Erp di via Gandusio (M5s), lo smart-working per i dipendenti del Comune di Bologna e una campagna di informazione sulle infezioni a trasmissione sessuale (LN), la sperimentazione di percorsi casa-scuola a piedi e in bici (Pd), l’installazione di giochi, arredi innovativi e fontane a raso in parchi e piazze (Pd).

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi