Quel che “conta” è la salute

By 15 Giugno 2020notizie

Superare l’emergenza vuol dire anche mettere in discussione e ripensare, insieme, l’attuale modello di organizzazione dei servizi sanitari e socio-sanitari.
Porre veramente “al centro” le Case della Salute e attorno a esse costruire la rete tra la medicina territoriale e gli ospedali, per garantire la Salute delle persone.
Analizzare in modo critico l’autocelebrazione della “eccellenza emiliano-romagnola” e le spinte all’autonomia regionale differenziata, per ribadire con forza la necessità di una gestione pubblica, universale e gratuita.

Dopo l’incontro sulla scuola del 5 giugno scorso, il secondo incontro pubblico online in programma venerdì 19 giugno dalle 18.00 alle 20.30 per il ciclo “Bologna Città Riaperta” si concentra su “La Sanità e il socio-sanitario dopo il Coronavirus”, sulla base del documento programmatico proposto nelle scorse settimane dal Gruppo Salute di Coalizione Civica.

Il Gruppo Salute di Coalizione Civica, con introduzione di Antonio Madera, dialogherà con:

  • Gianluigi Bovini – ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
  • Caterina Bruschi – responsabile Centro Salute Mentale Savena-Santo Stefano Azienda USL di Bologna
  • Emanuela Giampalma – dirigente Unità operativa di Radiologia Ospedale Bufalini di Cesena)
  • Gianluigi TrianniForum per il Diritto alla Salute
  • Andrea TesiniSGB Sanità

Concluderà l’incontro la consigliera comunale di Coalizione Civica Emily Clancy

Sarà possibile seguire l’incontro in diretta streaming su questa pagina e in diretta Facebook sulla pagina di Coalizione Civica, con possibilità di porre domande e suggerire riflessioni nei commenti

Utilizzando il sito e continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi